udire soluzioni per l udito

Perdita dell'udito

Cos'è l'ipoacusia

ipoacusia

Qui di seguito il concetto di ipoacusia come una riduzione, più o meno grave, dell’udito.

Solitamente, un soggetto giovane è in grado di udire suoni di frequenza compresa tra i 20 e i 20.000 Hz e di intensità superiore ai 10-20 dB. Quando si effettuano le prove audiometriche la soglia di udibilità viene ricercata tra i 250 e i 8000 Hz, per un’intensità compresa tra i -10 e i 120 dB. Un soggetto che è in grado di percepire suoni di intensità pari o minore ai 20-25 dB per tutte le frequenze del campo tonale è definito normoacustico. L’ipoacusia è quindi un deficit uditivo in cui il soggetto non è in grado di percepire suoni di intensità inferiore ai 25 dB per per alcune frequenze del campo tonale. Nel caso in cui il soggetto non è in grado di percepire tutte le frequenze su parla di ipoacusia pantonale.

In base alla diversa localizzazione del disturbo a livello dell'orecchio, esistono quattro tipi diversi di ipoacusia:

Ipoacusia trasmissiva

Si parla di acusia trasmissiva quando il danno si trova a livello dell’orecchio esterno o a livello delle strutture trasmissive dell’orecchio medio (catena ossiculare). Il deficit viene solitamente definito pantonale, inoltre, quello di tipo trasmissivo è raramente superiore a 50-60 dB.

Ipoacusia neurosensoriale

In tal caso il danno si trova a livello della coclea e si parla di ipoacusia neurosensoriale cocleare, oppure a livello del nervo acustico e la patologia viene definita ipoacusia neurosensoriale retrococleare. Il deficit dipende dall’entità del danno e dalla localizzazione mono o bilaterale.

Ipoacusia mista

L'ipoacusia mista è l'associazione di una componente neurosensoriale a una trasmissiva, come ad esempio quando in un soggetto anziano con Ipoacusia neurosensoriale di tipo Prespiacusico si forma un tappo di cerume.

Ipoacusia centrale

Si parla ipoacusia centrale quando il danno si trova a livello del tronco dell'encefalo o di struttura ad esso superiore. In questi casi la difficoltà del soggetto affetto, è legata alla compressione del segnale verbale.

Livelli sordità

Infine, i livelli di sordità possono essere:

  • Ipocusia medio-lieve
  • Ipocusia grave
  • Ipocusia profonda
  • Ipocusia sulle alte frequenze.
Share by: